Ultimate magazine theme for WordPress.

- Advertisement -

Imparare dalla storia

Sono convinto che non si può comprendere il presente senza conoscere il nostro passato, la nostra storia, la storia delle persone che ci hanno preceduto. Ricordare il passato è innanzitutto un segno di riconoscenza.

Una riconoscenza per ciò che ci hanno lasciato. Quante volte ci guardiamo intorno, ammirando, un’edificio, una chiesa, una qualsiasi struttura, un’opera d’arte senza conoscere chi è l’autore, in che epoca è vissuto, quali sono le vicende che lo hanno accompagnato durante la sua vita.

Vicende, belle o brutte che siano, che hanno contribuito a far si che noi potessimo esclamare: “come è bello ciò che ha fatto”. Credo che ciò non sia giusto. Perché? Semplicemente perché cosi facendo non faremmo nient’altro che essere irriconoscenti.

Il passato serve a non commettere più gli stessi errori, ad esempio, ma soprattutto a migliorare la nostra società. Cosa succederebbe se, non tenessimo conto di tanti drammi che sono successi durante i secoli- Drammi che, in qualche caso, hanno causato milioni e milioni di vittime innocenti.

Non serve andare molto lontani nel tempo. Sarebbe sufficiente, riportare indietro le lancette dei nostri orologi al 1939, al tempo in cui tutto il mondo è entrato in guerra.

Si perché del nostro passato fanno parte anche tante guerre. Quante vittime ci sono state. Ed è giusto “fare memoria” di tutto ciò. Solo cosi saremo in grado di costruire un mondo migliore.

 

Comments are closed.